Forca d’Acero

Sto caricando la mappa ....

Data: 24/06/2017
Ora: Tutto il giorno

Luogo
Forca d'Acero

Categorie


Forca d’Acero

Forca d’Acero è un valico stradale appenninico posto a 1.538 m s.l.m. sull’Appennino centrale lungo lo spartiacque appenninico primario tra Abruzzo e Lazio, tra la provincia dell’Aquila e quella di Frosinone, attraversato dalla Strada statale 509 di Forca d’Acero e segnavia del limitare del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Collega i comuni di Opi e San Donato Val di Comino. La sua importanza è dovuta al fatto che rappresenta l’unico accesso stradale diretto alla zona del Parco Nazionale d’Abruzzo attraverso l’Appennino laziale dalla zona del frusinate e viceversa, rivestendo dunque anche un ruolo di importanza turistica ed uno dei pochi passi appenninici che collegano le due provincie assieme al valico di Serra Sant’Antonio posto più a nord sulla stessa linea di confine. Si tratta dunque di un valico di montagna, poco trafficato, utilizzato per scopi prevalentemente turistici sia d’inverno che d’estate, con il maggior dislivello sul versante laziale e dall’aspetto paesaggistico tipicamente appenninico. La salita alla Forca d’Acero è stata affrontata 4 volte nella storia del Giro d’Italia, l’ultima nel 2015, nella tappa da Fiuggi a Campitello Matese. L’ascesa alla forca è stato affrontata tre volte dal versante laziale e una dal versante abruzzese nel 2008 più corta. La salita dal versante laziale, presenta un dislivello di 1235 m da Sora e 1187 da Atina raggiunta con pendenze medie del 5%, massime del 9% è un percorso molto battuto dai cicloamatori in periodi estivi. Meno impegnativo il versante abruzzese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.